Sostegno a distanza, un dono per il futuro

I bambini di Anivorano

La missione di ottobre 2018 ha dato l’avvio a un progetto che ci sta particolarmente a cuore: quella del “Sostegno a distanza”. L’estrema povertà della regione ha ripercussioni, oltra che sulla salute e sulla qualità della vita quotidiana, anche sull’istruzione dei piccoli: moltissimi bambini non vanno a scuola, perché le famiglie non possono pagare la scuola o perché preferiscono che i piccoli vadano sui campi a lavorare. Davanti a questa situazione si è deciso di avviare questo progetto coinvolgendo suor Louise per la regione di Analaroa e suor Sylvie per quella di Anivorano. Sono stati calcolati i costi della scuola, del materiale didattico, del cibo e del convitto per un anno di frequenza e in brevissimo tempo le suore hanno raccolto una serie di nominativi di bambini che avrebbero voluto andare a scuola; alcuni sono addirittura andati dalle suore in prima persona a chiedere di poter frequentare. Grazie ai contributi di numerosi amici sono attualmente 36 i bambini e le bambine a cui, con 150 euro all’anno, si garantiscono l’iscrizione a scuola e in convitto, ossia i bisogni primari, ma non scontati in quei villaggi, come il vitto, l’istruzione, la tutela della salute. L’associazione si fa garante dell’utilizzo del denaro: in particolar modo le suore sono incaricate di monitorare con costanza il progetto.

Assicurare a questi bambini, che vivono in condizioni di estrema povertà, un anno di scuola, significa regalare loro un anno di vita decorosa  e la possibilità di costruirsi un futuro.

Per informazioni mandateci una mail al seguente indirizzo: info@chirurgiapediatricasolidale.org

Posted in News.